Tempo approssimativo: 15-45 minuti

Percorsi virtuali

Consenti agli studenti di dividersi in piccoli gruppi virtuali diversi in cui ottenere un'esperienza di apprendimento personalizzata relativa a contenuti, sostegno e necessità specifici. I gruppi possono basarsi sulla scelta degli studenti o essere indicati in precedenza dall'insegnante.

Principali fattori dell'apprendimento efficace:

Mirato e pertinente

Percorsi e materiali differenziati

Socialmente connesso

Apprendimento e collaborazione tra pari

Sempre coinvolgente

Libertà di azione e di scelta

I motivi

Proprio come in un ambiente in presenza, gli studenti negli ambienti da remoto e ibridi possono trarre vantaggio dal lavoro in piccoli gruppi per diverse ragioni:

Offrire la possibilità e le opportunità di interazione tra pari, il sostegno degli insegnanti o il lavoro individuale consente agli studenti di produrre un ambiente a loro funzionale e che rispecchia le loro necessità di
apprendimento.

  • Supporto ai contenuti: una lezione può richiedere agli studenti di concentrarsi su diversi contenuti. Ad esempio, durante una lezione di scienze gli studenti possono essere divisi in sale diverse in base ai sistemi del corpo umano. Gli studenti possono scegliere l'argomento a cui sono interessati oppure l'insegnante può assegnare gli studenti a un argomento o un tema in base
    alle necessità.
  • Ambiente di lavoro personalizzato: un insegnante può configurare le sale in base ai diversi ambienti di lavoro, ad esempio:
    • una sala di conversazione dove gli studenti possono collaborare e porsi domande
      a vicenda
    • un'area silenziosa dove gli studenti lavorano individualmente
    • una sala di sostegno dove gli studenti possono lavorare in un piccolo gruppo o individualmente con l'insegnante

La funzionalità:

Gestione delle Sessioni secondarie

Gli insegnanti possono creare sessioni secondarie in qualità di organizzatore o co-organizzatore della sala Zoom cliccando sul pulsante Sessione secondaria. In questa sezione gli insegnanti possono impostare il numero di sale di cui hanno bisogno. Quando assegnano le sale, gli insegnanti possono dare agli studenti la possibilità di scegliere in quali sale andare o assegnarli direttamente. Se gli studenti possono scegliere una sala, possono cliccare sul pulsante Sessione secondaria e selezionare la sala. Inoltre potranno anche cambiare sala. Gli insegnanti possono anche pre-assegnare gli studenti alle sessioni secondarie.

  • Gli insegnanti possono spostarsi da una sala all'altra per garantire che gli studenti stiano svolgendo le attività e per rispondere alle potenziali domande.
  • Per terminare le sessioni secondarie, clicca su "Chiudi tutte le sale" nella finestra Sessione secondaria.
  • Gli insegnanti possono anche inviare un messaggio a tutti gli studenti cliccando su "Trasmetti un messaggio a tutti" nella finestra Sessione secondaria. Può risultare utile dare agli studenti aggiornamenti sul tempo che hanno ancora a disposizione nelle loro sale.

 

L'implementazione

Prima di implementare i Percorsi virtuali tramite le sessioni secondarie per la prima volta, è importante seguire questi passaggi:

  • Identificare una lezione in cui gli studenti devono lavorare in gruppi per ottenere ulteriore sostegno, per collaborare o avere un periodo di tempo più esteso per dedicarsi alle attività individuali.
  • Approfondire perché le sessioni secondarie vengono create. I Percorsi virtuali infatti possono essere utilizzati sia dagli studenti per scegliere contenuti e ambiente di lavoro, che
    dagli insegnanti per creare gruppi omogenei ed eterogenei e consentire una maggiore padronanza dei contenuti attraverso l'apprendimento tra pari o il sostegno aggiuntivo dell'insegnante.
  • Decidere la suddivisione in gruppo degli studenti. Gli insegnanti possono decidere di assegnare gli studenti a una sala o lasciare a loro la scelta. Se gli insegnanti decidono di assegnare gli studenti, è consigliabile pre-assegnare gli studenti alle sessioni secondarie.
  • Identificare le regole e le aspettative dei gruppi di lavoro. È utile che gli studenti abbiano un elenco di aspettative da seguire e consultare in queste sessioni secondarie dal momento che gli studenti più grandi potrebbero essere in una sala senza la supervisione di un adulto. Assicurarsi di spiegare che cosa possono fare gli studenti se queste aspettative non vengono rispettate (ad es. inviare un'e-mail all'insegnante per chiedere di entrare nella sala).
  • Se gli insegnanti possono disporre del sostegno aggiuntivo degli adulti (ad es. insegnante in co-presenza, educatore, sostegno didattico speciale, ecc.) stabilisci chi deve trovarsi nelle sale e quando.
  • Esercitarsi a utilizzare le sessioni secondarie in situazioni a basso rischio. (ad es. giocate ai quattro cantoni ma anziché spostarsi fisicamente nell'altro angolo dell'aula, gli studenti passano nella sala secondaria che hanno scelto).

Quando gli studenti avranno imparato a usare questa funzionalità, configura delle sale dedicate a piccole
conversazioni secondarie, alla collaborazione e/o al sostegno aggiuntivo dell'insegnante. Durante i percorsi virtuali, gli insegnanti possono usare questo tempo anche per invitare gli studenti a discussioni individuali sugli obiettivi, per offrire un sostegno specifico o semplicemente per sapere come va. I percorsi virtuali consentono agli studenti di avere libertà di azione e di scelta non solo in merito a ciò che imparano ma anche all'ambiente di apprendimento. In questo modo avrai maggiore responsabilità e possibilità di investire nei contenuti. Inoltre, per gli insegnanti è utile monitorare le varie sale, specialmente le prime volte, facendo un salto di tanto in tanto durante la lezione per assicurarsi che gli studenti stiano svolgendo le attività.

Sviluppato con